Giornale Online
Pubblicità
Pubblicità

FLASH NEWS

Mercoledì 24 Gennaio 2018

i più apprezzati

  • Lupini

    IL CONSIGLIERE COMUNALE PAVILIO LUPINI INTERVIENE IN MERITO ALL'ASSOLUZIONE DELL'EX SINDACO ORFEO GORACCI E DELLA SUA GIUNTA DA PARTE DELLA CORTE DEI CONTI

    Dal blog di Gubbio Libera
    Live Gubbio

    VIA DELLA REPUBBLICA, PROTESTA IN ARRIVO

    Dal blog di Live Gubbio

    MADONNA DEL PONTE, CHIESA IN MEZZO AL GUADO

    Dal blog di Live Gubbio
  • Live Gubbio

    PROTESTA RIENTRATA DOPO INCONTRO CON IL COMUNE

    Dal blog di Live Gubbio

    PIAN D'ASSINO SENZA PIETA': UN ALTRO MORTO

    Dal blog di Live Gubbio

    ANCORA UN INCIDENTE SULLA VARIANTE

    Dal blog di Ubaldo Emanuele Scavizzi
    Live Gubbio

    DANNO ERARIALE: ASSOLTI GORACCI & C. CHI PAGA?

    Dal blog di Live Gubbio
$('#s1').cycle({
			    fx:      'scrollHorz',
			    prev:   '#prev',
			    next:   '#next',
			    speed:  1000, 
				timeout: 5000
				});
			
Live Gubbio

Dal Blog di

Live Gubbio

Postato il: 2018-01-10 alle 07:28:47

Tags:

CANILE SOTTO TIRO: INDAGINI E PROPOSTE DI RILANCIO

Attualita

Indagine a tutto tondo, con l'audizione anche di addetti ai lavori e utenti, per capire come stanno le cose al canile rifugio del comprensorio eugubino-gualdese nella zona di Ferratelle. Ci sono condizioni delicate con segnalazioni e denunce sulla gestione, e l'inchiesta serve a verificare se vi siano risvolti penali e civili. Sui social emergono presunti maltrattamenti sui cani, ma soprattutto condizioni ambientali generali negative, con le sollecitazioni al Comune di Gubbio, proprietario della struttura, a intervenire. Il sindaco Filippo Mario Stirati si è confrontato con i Comuni della fascia comprensoriale, la Comunità Montana che gestisce la struttura e la Us sulle criticità sul canile, che risale agli anni '60-'70, a cominciare dalla salubrità del luogo che risulta umido e soggetto ad allagamenti. Gli aspetti negativi sono stati sottolineati in più occasioni anche dalle associazioni animaliste di volontariato, come Enpa e Animal Mind Italia, di cui è referente Ernesta Cambiotti che si è fatta di recente promotrice di una raccolta fondi per climatizzare la struttura respingendo l'idea transitata di un canile lager. Ipotizzata, per risolvere il problema umidità, l'attivazione di una pompa di calore da circa 11mila euro, per il cui acquisto è stato richiesto il sostegno di associazioni eugubine. Si è fatta avanti la Famiglia ceraiola dei Santantoniari che ha proposto di “adottare” il canile promuovendo una campagna di sensibilizzazione e una lotteria per raccogliere soldi. Il canile ha cercato nuovi gestori, ricordando come in passato l'amministrazione comunale eugubina abbia tentato senza successo di affidare tutto alle associazioni. Il rifugio è gestito attualmente dalla commissariata Comunità Montana Alta Umbria che impiega personale della Forestale. Per mantenere la struttura servono circa 97mila euro l'anno, di cui 75mila a carico del Comune di Gubbio. Il sindaco Stirati ha stigmatizzato l'operato di chi denigra il lavoro svolto presso il canile, invitando a sostenere una continua “opera di sensibilizzazione contro l'abbandono per favorire l'accoglienza invece che il ricorso alla struttura, con l'impegno insieme alle associazioni per incentivare le adozioni che nel 2017 hanno avuto dati positivi”.

Commenta l'articoloSCRIVI

Pubblicità .

Crea il tuo Account!

Accetto il regolamento del blog.

 

LiveGubbio ti dà visibilita sul web!

LiveGubbio ti dà la possibilità di sponsorizzare la tua attività, organizzazione, società o partito politico sul web dandoti visibilità 24 ore su 24 su un blog che conta più di 1000 pagine visualizzate al giorno.

Contattaci e troveremo la soluzione che più si adatta alle tue esigenze di marketing, scrivi all'indirizzo:

info@livegubbio.it